La lettura infantile: strategie

Scuola Matena . NET

Language 

itenfrdeptrues

Login 

Articoli Correlati 

Chi Siamo 

 SCUOLA MATERNA . NET è il sito in cui trovare materiale per la Scuola dell'Infanzia, schede didattiche, progetti didattici e tanto altro ancora.

Pagina Facebook 

Chi c'è on line? 

Abbiamo 253 visitatori e nessun utente online

In evidenza 

Mercoledì, 03 Settembre 2008 20:30

La lettura infantile: strategie

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
La lettura infantile: strategie - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Oggi in Italia neppure la metà delle famiglie con un figlio in età inferiore ai 16 anni ha in casa un libro per l’infanzia. Fra i ragazzi quasi l’88% non legge nulla, a parte i testi scolastici.

Eppure sono proprio i bambini, in età prescolare, i veri estimatori dei libri, sempre pronti a rimanere incantati dalle pagine illustrate e ad ascoltare con interesse il racconto di una storia o di una favola.

Non ancora inseriti in un circuito scolastico, dove il leggere è dapprima un faticoso tentativo di decifrare le lettere poi un leggere per imparare la lezione, i bambini della scuola dell’infanzia si avvicinano al libro con curiosità e con piacere.

Una proposta buttata là, in modo frettoloso e disattento, con noncuranza o in momenti inopportuni non serve a nulla, mentre può diventare preziosa quando viene utilizzata per divertirsi tutti insieme (adulti e bambini ) per immedesimarsi in una storia, per facilitare, all’inizio dell’anno, l’inserimento dei più piccoli , desiderosi di quei rapporti individualizzati e di quelle atmosfere tranquille, che il libro indubbiamente suggerisce.

Il libro nella scuola dell’infanzia può essere anche un’occasione per sognare ad occhi aperti o , perché no, una possibilità per il bambino di entrare , senza che nessuno se ne accorga, nei panni di qualche timido protagonista per vincere le proprie insicurezze e le proprie paure.

Si tratta, quindi, di sapere anche intuire gli interessi e i gusti dei bambini, per poi imparare che spesso non coincidono con quelli degli adulti, ma sarà suo compito essere propositivo, partendo proprio dalle scelte fatte da loro stessi .Nell’ottica di quanto detto, nella nostra Scuola Materna Statale, già da alcuni anni si offrono ai bambini/e varie attività atte a sviluppare il loro interesse verso il libro, infatti tutte le insegnanti in ogni momento opportuno della giornata favoriscono svariate attività inerenti a questo fine.
In special modo si attuano attività di formazione alla lettura nei gruppi d’età per puntare ad obbiettivi specifici, giusti, stimolanti e adatti ai bambini coinvolti.

COME LEGGERE A UN GRUPPO DI BAMBINI

Non servono doti personali eccezionali ma piccole competenze per leggere a un gruppo di bambini.

La lettura ad alta voce è una pratica in cui le emozioni si trasmettono immediatamente sul filo delle parole e dei gesti, dunque l’unica ‘dote’ indispensabile è quella di provare piacere mentre leggiamo e mentre leggiamo una determinata storia. Viceversa, non riusciremmo a trasmettere emozioni positive e a coinvolgere i bambini. Di competenze ce ne sono molte e si possono conquistare con la formazione e l’allenamento: abilità narrative, gestione del gruppo, uso della voce e del corpo.

Durante la lettura la voce si usa con piccoli accorgimenti poiché essa è uno strumento musicale e come tale va usato. Va conosciuto, allenato e fatto suonare a seconda del tipo di storia, della prosa o della poesia, del discorso diretto ed indiretto, dell’età dei bambini, del luogo in cui avviene la lettura. Importante è comunque sapere che la voce non lavora da sola, ma bisogna saper gestire tutta la comunicazione non verbale: tonalità, mimica facciale, postura, gestualità”.

I criteri con i quali si scelgono i libri adatti vanno in base al lettore.
È bene che un lettore scelga e legga un libro che piace prima di tutto a lui, in questo modo riuscirà ad essere comunicativo ed efficace. Per scegliere i libri è importante vederne e leggerne molti, frequentare biblioteche e librerie specializzate, farsi dare buoni consigli, andare ad ascoltare qualcun altro che legge, tenersi informati nelle riviste e nei siti dedicati alla letteratura per l’infanzia. I buoni libri hanno una loro ‘anima’ e se la sappiamo cogliere avremo già delle idee su come leggerli ad alta voce e animarli.

Non sempre è' necessario suddividere le fasce di età dei piccoli ascoltatori con distinzioni nette, però le letture funzionano meglio se i bambini che partecipano sono omogenei per fascia di età, a partire da i 9 mesi circa (ma anche prima!). Per la prima fascia possiamoconsiderare bambini fino ad un massimo di 18 mesi, poi via via crescendo. Più che la distinzione per età, mi pare importante sottolineare l’importanza di gruppi piccoli (5-10 bambini se molto piccoli, 10-15 se più grandicelli) e la presenza e partecipazione dei genitori, soprattutto per i bebè sotto i 3 anni”.

Il modo migliore per rompere il ghiaccio e' senza dubbio l'accoglienza. Ogni lettore può trovare il proprio modo, l’importante è creare una situazione che ‘traghetti’ il bambino dalla realtà alla dimensione della storia fantastica: una formula magica, una poesia, una canzone, un saluto speciale, qualcosa che in ogni caso sia calzato a pennello sul lettore, in modo tale che i bambini lo conoscano fin dai primi sguardi. La posizione fa la differenza, sia all’interno della stanza (evitare distrazioni), sia rispetto a chi ascolta (comunque “a misura” di bambino)”. Sopra un tappeto, in cerchio, comodità deve divenire la parola d'ordine rigirarsi su di una sedia non aiuta l'attenzione.

Capita di pensare che ci siano errori da non commettere durante la lettura, ma nessun errore è irreparabile! Meglio però spegnere almeno il proprio cellulare, cerca persone, tablet o altra diavoleria elettronica…non avere con sé solo lo stretto necessario: meglio avere sempre qualche storia in più, per poter scegliere che cosa leggere anche in itinere, in base al gruppo, all’attenzione, ai gusti, alle proprie sensazioni di lettore.
…non pensare ‘sono stato un cattivo lettore’ perché tutto non era sotto controllo: i gruppi sono sempre molto diversi l’uno dall’altro e le condizioni di lettura anche. Strada facendo si impara che i bambini hanno un modo molto creativo di conoscere i libri, per noi adulti quasi ‘anarchico’! È un gioco, dobbiamo giocare anche noi!

Con i bambini piccoli, di 2-3 anni, a volte meglio utilizzare dei “trucchi” per farsi ascoltare e tenere viva la loro attenzione, per esempio, più siamo noi stessi e animiamo la lettura con elementi che esprimono la nostra personalità e le nostre qualità (es.: chi ama cantare, proverà ad armonizzare alcune frasi/versi di un testo; chi è bravo a fare le voci, proverà a caratterizzare bene i personaggi; chi ha capacità artistiche costruirà qualche semplice complemento di scena per la lettura) più i bimbi saranno attratti da ciò che facciamo. I bambini molto piccoli amano interagire con l’oggetto libro (toccare le illustrazioni, i buchi, le alette), si sorprendono con i gesti ampi di apertura, chiusura e svolta delle pagine, ascoltano volentieri frasi ritmate e ripetute.

È bene alternare la lettura a momenti di pausa, di osservazione autonoma dei libri, di scambio di opinione sui libri, in questo modo si conosce il mondo dei bambini e le modalità attraverso cui loro entrano in contatto con i libri e le storie. È interessante e utile per ‘sintonizzarsi’ con i bambini utilizzare le lettura come uno strumento per interagire, conoscersi, dialogare. Questo è parte integrante dell’animare un libro e di quella che è definita lettura dialogica.

Capitano anche casi in cui i bambini non seguono, si alzano, interrompono la lettura con domande, sono rumorosi.
I motivi per cui i bambini possono avere tali comportamenti sono i più vari e possono dipendere dal loro carattere, dalla giornata o dal momento specifico (magari sono solo stanchi) o da alcune modalità del lettore che non favoriscono il coinvolgimento. Non tutto è controllabile da noi, ma bisognerebbe cercare di interpretare i segnali dei bambini con un po’ di intuito e agire di conseguenza. Bisognerebbe cercare di valorizzarli, di fali venire vicino al lettore come “aiutanti”, di chiamarli per nome e farli partecipare in modo più diretto alla storia.
Per concludere in maniera appropriata un’attività di lettura di gruppo, può funzionare: una brevissima storia che ci piace molto, una filastrocca, un saluto speciale. Oppure anche semplicemente un “ciao” detto con gioia ed affetto per i bambini che hanno partecipato alla lettura!

 

 

Letto 9100 volte Ultima modifica il Venerdì, 04 Settembre 2015 15:06

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Sito Web conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere via e-mail la notifica di pubblicazione di un post.

Tale segnalazione sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità e notizie inerenti ai contenuti del sito stesso.
Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione dell'indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.

Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito.

Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Sito; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista.

In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 . 
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Francesco Cherubini Cia A. Diaz, 41, Prezzo (TN). mail: info@scuola-materna.net.

Cookies

I “cookies” sono delle informazioni che vengono trasferite sull’hard disk del computer dell’utente da un sito web.

Non si tratta di programmi, ma di piccoli file di testo che consentono ai siti web di memorizzare le informazioni sulla navigazione effettuata dall'utente e di rendere tali informazioni accessibili nel corso della navigazione sul web ad opera di altri siti che utilizzino questo strumenti.
La maggior parte dei siti web utilizza i cookie poiché fanno parte degli strumenti in grado di migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. I cookie permettono ai siti web di offrire servizi personalizzati (per esempio, ricordare un accesso, conservare i prodotti nel carrello o mostrare contenuti importanti).

Ci sono diversi tipi di cookie: i cookie temporanei (o cookie di sessione) che si cancellano automaticamente con la chiusura del browser e i cookie permanenti che non vengono cancellati ma restano finché non vengono appositamente cancellati o fino alla data di scadenza definita dal sito stesso.
La maggior parte dei browser accetta i cookie automaticamente; l’utente, tuttavia, può disattivare i cookie dal proprio browser, ma in tal caso occorre ricordare che si potrebbero perdere molte funzioni necessarie per un corretto funzionamento del sito web.

Quanto ai cookies in concreto utilizzati in questo sito, essi sono limitati a quelli normalmente definiti come “Cookie strettamente necessari”, in quanto essenziali per la navigazione dell’utente nel sito web e per l’utilizzo delle sue funzionalità come l’accesso ad aree protette del sito e senza i quali i servizi richiesti dall’utente, come fare un acquisto, non possono essere forniti, ed a quelli noti come Targeting Cookie o Cookie di pubblicità, che, diversamente dai primi, vengono utilizzati per inviare annunci mirati all’utente in base ai suoi interessi. Sono anche utilizzati per limitare il numero di volte in cui l’utente visualizza una pubblicità e per valutare l’efficacia della campagna pubblicitaria. I cookie memorizzano il sito web visitato dall’utente e tale informazione viene condivisa con terze parti quali gli inserzionisti.
I browser più comunemente in uso consentono comunque la disabilitazione anche di questo genere di cookies.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

INFORMATIVA ESTESA SULL'UTILIZZO DI COOKIES NEL SITO scuola-materna.net

Durante la navigazione sul sito scuola-materna.net possono essere registrate nel computer dell'utente alcune informazioni sotto forma di Cookies. scuola-materna.net fa uso esclusivamente di cookies di tipo "tecnico", così come definiti dal provvedimento del Garante per la Privacy dell'8 maggio 2014 e pertanto, relativamente a questi, non è soggetto all'obbligo di informativa da esso previsto, poiché si tratta di informazioni esclusivamente funzionali alla fruizione delle caratteristiche del sito stesso.

Durante la navigazione su scuola-materna.net possono però essere presentate all'utente inserzioni pubblicitarie provenienti dal circuito Google Adsense. Tali inserzioni si avvalgono invece di cookies definiti "di terze parti" e possono registrare sui server di Google alcune informazioni circa le abitudini e le preferenze di consumo degli utenti. L'onere di ricevere il consenso in merito ai cookies di terze parti ricade sulle terze parti stesse, come chiarito nelle FAQ del Garante.

Qualora desiderassi essere informato sulla natura dei cookies di terze parti presenti su scuola-materna.net e sulla possibilità  di optare per la loro disattivazione dovrai pertanto consultare il linkhttp://www.google.com/policies/technologies/ads/


A titolo di completezza, desideriamo comunque informarti del fatto che puoi operare una scelta preventiva attraverso le impostazioni del tuo browser o di altri software di Internet Security. Tale operazione può tuttavia inficiare il modo con cui si è in grado di interagire con il nostro sito così come altri siti web, comportando l'impossibilità  di accedere a determinati servizi.

Per ulteriori dettagli tecnici in merito puoi consultare le risorse di assistenza dei browser più diffusi:

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( “Google”) . Google Analytics utilizza dei “cookies” , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito.

Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti.

Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet.

Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google.

Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l’elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en.

#fc3424 #5835a1 #1975f2 #2fc86b #f_syc9 #eef77 #020614063440