Scuola dell'Infanzia ▷ Fare Coding nella Scuola dell'Infanzia

Scuola Matena . NET

Language 

itenfrdeptrues

Login 

Chi Siamo 

 SCUOLA MATERNA . NET è il sito in cui trovare materiale per la Scuola dell'Infanzia, schede didattiche, progetti didattici e tanto altro ancora.

Pagina Facebook 

Chi c'è on line? 

Abbiamo 795 visitatori e nessun utente online

Vedi Anche 

Giovedì, 15 Febbraio 2018 16:15

Fare Coding nella Scuola dell'Infanzia

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Coding

Programmazione informatica: è questo il significato della parola inglese “coding”, non si tratta solo di insegnamenti per informatici e ingegneri: il coding è anche alla portata dei bambini.

Il coding possiamo intenderlo come una nuova lingua che permette di “dialogare” con il computer per assegnargli dei compiti e dei comandi in modo.

 

Semplice. Giocando a programmare si impara ad usare la logica, a risolvere problemi e a sviluppare il “pensiero computazionale”, un processo logico-creativo che consente di scomporre un problema complesso in diverse parti, per affrontarlo più semplicemente un pezzetto alla volta, così da risolvere il problema generale. Con il coding quindi anche i bambini potranno risolvere problemi “da grandi”, e diventare soggetti attivi della tecnologia e non passivi.

Capire che la sequenzialità logica che troviamo nelle azioni fatte per l’uso corretto di un materiale strutturato è la stessa che ritroviamo nell’attività di programmazione informatica. La tecnologia diventa sempre più importante nella nostra società ed è una parte importante del mondo in cui i nostri bambini vivono e che essi erediteranno. È compito dell’adulto far sì che la tecnologia non sovrasti il bambino che, da utente passivo qual è al momento, può diventare utente attivo

Competenze

  • Confrontarsi con i media e con i nuovi linguaggi della comunicazione.
  • Familiarizzare con l’esperienza della multimedialità.
  • Comprendere e descrivere concetti spaziali.
  • Conquistare l’autonomia nello svolgimento delle attività.

Modalità

  • Come primo approccio abbiamo affrontatole direzionalità, partendo da un punto abbiamo fatto col pennarello righe in su e righe in giu.
  • Schede di approfondimento sulle direzioni destra- sinistra sia nello spazio che con schede specifiche, davanti-dietro-sopra-sotto con schede e libri e con il corpo.
  • Schede di approfondimento sulle direzioni destra – sinistra sia nello spazio che grazie a schede specifiche, davanti – dietro – sopra -sotto sempre grazie ad esperienze corporee sia con schede specifiche.

Abbiamo letto un bellissimo libro che ci ha aiutato ad interiorizzare tutti i concetti spaziali. Leggere per divertirsi e imparare giocando: un libro fatto di rime e un gioco, allo stesso tempo. Al centro di tutto, lo scatolone, un oggetto comune, ma anche magico e affascinate. Che cosa diventa, infatti, se lo guardi con gli occhi della fantasia? Il bambino si confronta con lo scatolone per assumere coscienza di sé e del proprio corpo e imparare i concetti: dentro, fuori, sopra, sotto.

  • Labirrinti sia col corpo che con schede
  • Creazione di una griglia nel salone
  • Con l’uso delle frecce si comincia a creare percorsi nella griglia per sperimentare col corpo le direzionalità
  • Nel passaggio successivo si introducono ostacoli per affrontare imprevisti - formulare ipotesi e verificarle

Si gioca al gatto e topo dove due bambini rappresentano i personaggi e due squadre comandano il loro personaggio il topo deve scappare all’uscita e il gatto lo deve mangiare.

  • Disegniamo con la griglia usando le costruzioni proviamo a creare disegni nella griglia con i quadretti

Bisogna identificare 8 aspetti fondamentali della cittadinanza digitale che i bambini dovrebbero acquisire, dandogli le giuste competenze per poter contribuire in modo corretto al mondo digitale, come creatori di contenuti attivi:

  • Identità di cittadino digitale
  • Gestione del tempo davanti allo schermo
  • Gestione sicura dei propri dati in rete
  • Gestione del cyber bullismo
  • Empatia digitale
  • Pensiero critico
  • Gestione della privacy
  • Responsabilità della propria presenza in rete

Introduciamo la griglia a doppia entrata forma e colore.

Verifica

Il progetto ha riscontrato il vivo interesse e la vivace partecipazione dei bambini.

Ho notato difficoltà di parte di parecchi bambini a interiorizzare i concetti con la corporeità mentre con le schede si trovavano maggiormente sicuri, forse hanno una percezione meno corporea e più visiva.

Necessita senza dubbio di maggiore esercizio immersi nello spazio. Molto utile per un loro maggior sviluppo delle percezioni, delle loro tesi, buona la formulazione di ipotesi.

Il loro coinvolgimento è stato totale e spero proficuo.

Letto 2253 volte Ultima modifica il Martedì, 27 Febbraio 2018 19:50
#fc3424 #5835a1 #1975f2 #2fc86b #f_syc9 #eef77 #020614063440