Progetti Didattici per la Scuola dell'Infanzia

Giovedì, 08 Giugno 2017 16:30

L'espressione della rabbia

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)

GRIGLIA DI PROGETTAZIONE DI UN LABORATORIO.

Un problema da risolvere: LA RABBIA, che può essere considerata come un tentativo di trovare uno sbocco a tensioni ed energie che si sono accumulate dentro di noi fino a diventare intollerabili e che hanno bisogno di trovare una via di uscita. Trovare una soluzione per l’espressione della rabbia, che spesso, purtroppo e soprattutto negli alunni avviene con modalità distruttive che si ritorcono contro di loro e le persone che li circondano (compagni, insegnanti, genitori ecc...).

Un compito da svolgere: recuperare questa energia vitale (l'aggressività) in modo da darle uno sbocco costruttivo e non distruttivo e far si che non si ritorca contro lo stesso alunno e le persone che lo circondano. Un prodotto atteso (specificare): abbiamo realizzato una rappresentazione per i genitori e allestito una mostra con lavori inerenti alla rabbia ed all’aggressività.

Il laboratorio ha natura:

  • Disciplinare
  • Interdisciplinare
  • Trasversale

Modalità didattica privilegiata:

  • Ricerca
  • Rielaborazione – progettazione
  • Creatività ed espressione
    Indicare e definire sinteticamente (scegliere una delle possibilità):

TEMATICA DISCIPLINARE O INTERDISCIPLINARE AFFRONTATA:

laboratorio di drammatizzazione e psicomotorio incentrato sui sentimenti ed in particolare sulla rabbia.

ITINERARIO DI RICERCA INDIVIDUATO:
Attraverso una serie di incontri si vuole offrire agli alunni partecipanti un contenitore nel quale potranno riconoscere i veri protagonisti di questa sfida testimoniarli e rispettarli in loro e negli altri.

CONOSCENZE E ABILITÀ IMPLICATE (DISCIPLINARI E/O INTERDISCIPLINARI):
tramite le proposte dei laboratori si cerca di offrire ai bambini la possibilità di vivere il piacere del corpo in movimento e della relazione psicomotoria con gli oggetti, con gli altri bambini e con la propria fisicità. I bambini vengono gradualmente introdotti in un contesto di sempre più libera esplorazione ed espressività favorito da materiali psicomotori e da uno spazio e un tempo ben strutturato dall’insegnante in relazione alle tappe di maturazione e ai bisogni espressi dal gruppo di bambini (e dalle caratteristiche di inibizione, iperattività, dipendenza, conflittualità, etc. che manifestano). Attraverso stimoli musicali opportunamente modulati e l’utilizzo di materiali narrativi si favorirà la piena esplorazione delle varie dimensioni del gioco psicomotorio: senso-motorio, simbolico, costruttivo e rappresentativo.

 FASI DI ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITÀ:

  • Stesura del progetto
  • Presentazione progetto per i bambini
  • Attività di psicomotricità e sfogo della rabbia ( rompiamo i cartoni per sfogarci, costruiamo e abbattiamo i muri di costruzioni) con  drammatizzazione di fiabe mirate.
  • Rappresentazioni grafico-pittoriche delle esperienze vissute
  • Conversazioni sulle esperienze ed emozioni vissute
  • Osservazione sistematica delle reazioni degli alunni.
  • Valutazione e verifica finale
  • Preparazione e rappresentazione di un drammatizzazione finale per i genitori
  • Allestimento mostra iconografica dei lavori realizzati.

TEMPI DI IMPEGNO SETTIMANALE:

  • 2 incontri a settimana: lunedì psicomotricità e giovedì laboratorio grafico-pittorico
  • Tempi di sviluppo complessivo del progetto (con riferimento alle fasi):
  • mesi di febbraio e marzo
  • per un totale di 20 ore complessive
  • 2 incontri settimanali di 1 ora per ognuno

MODALITÀ DI RAGGRUPPAMENTO DEGLI ALUNNI (ED EVENTUALE ASSEGNAZIONE DEI COMPITI):

O GRUPPI DELLA STESSA CLASSE
Gruppi interclasse: Le attività saranno condotte nel piccolo gruppo di interclasse (solo bambini di 5 anni per un tot. di 12 bambini) in modo da facilitare l'espressione dei vissuti in un contesto socializzante che salvaguardi pure l'individualità di ognuno. 

Materiali necessari:grandi teli, scatole di cartone da strappare, grandi costruzioni, tempere , colori vari presenti nel laboratorio di pittur

Strumenti e tecnologie: strumenti presenti nel laboratori odi pittura: pennelli, tamponi, rulli, spugne.

Laboratorio psicomotorio: stereo

 ORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI:

  • Arredo essenziale: laboratorio di pittura: tavoli, pareti con pannelli, carrello del materiale
  • Disposizione degli arredi e degli spazi:salone:grandi spazi liberi per giochi motori, ceste dei materiali.
  • Stanza di pittura :tavoli, sedie e pannelli per dipingere in piedi con i pennelli o altre tecniche, grembiuli.

DOCENTI RESPONSABILI ED EVENTUALE ORGANIZZAZIONE DEI COMPITI:

Alle attività partecipa, in veste di osservatore e regista delle attività, l'insegnante referente che segue il gruppo in intersezione.

MODALITÀ E CRITERI DI ACCERTAMENTO E VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE:
La metodologia utilizzata si serve di tecniche di Psicomotricità e Sociodramma: attraverso tali modalità il gruppo diverrà il mezzo e il luogo nel quale ogni bambino potrà incontrare degli "specchi" in cui riconoscersi. Tale processo avverrà tramite il racconto e la drammatizzazione di fiabe mirate. Queste saranno utilizzate quali aspetti transizionali con cui il bambino potrà scoprire nuove modalità di relazione con se stesso e gli altri. In tale modo il gruppo diventerà spazio di appartenenza in cui le differenze saranno valorizzate e utilizzate come risorse.

Letto 9465 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Novembre 2018 20:23
Altro in questa categoria: Facciamo musica »

Pagina Facebook

Più Popolari

  • Lavorare per progetti: l'ambiente
    Lavorare per progetti: l'ambiente Il progetto annuale prende spunto dal rapporto bambino- ambiente, sviluppato in modo di ricondurlo agli elementi naturali: terra (3-4 anni), aria (3-4 anni), acqua (5 anni).Questo progetto è proteso all’educazione…
  • Recite per Bambini
    Recite per Bambini Come tutti gli anni nella scuola dell'infanzia si preparano le recite per le feste di fine anno, che di solito si tengono nel mese di Giugno.A questo proposito voglio segnalarvi…
  • Accoglienza ed Inserimento
    Accoglienza ed Inserimento Iniziare a frequentare la Scuola Materna è per i bambini un avvenimento carico di cambiamenti ed ognuno mette in atto personali strategie affettive e cognitive per affrontarlo.
  • Progetto Didattico per l'infanzia Inverno
    Progetto Didattico per l'infanzia Inverno Questo percorso si snoda lungo i mesi invernali, e porta con sè i colori, le feste, le routine e l'ambiente che circonda il bambino e dove egli vive le proprie…
  • Iscrizione Scuola Materna dal 3 al 28 febbraio 2014
    Iscrizione Scuola Materna dal 3 al 28 febbraio 2014 Il termine di scadenza per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, alle classi delle scuole del primo ciclo, alle classi del secondo ciclo, ivi comprese quelle relative ai percorsi di istruzione e formazione…

Scuola Infanzia Bottom

Seguici sui nostri canali Social, troverai molte infomazioni, idee, immagini e tanto altro per il tuo lavoro nella Scuola dell'Infanzia
Credits Web SEO Marketing

E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, dei contenuti di questo sito web ® 2018.
Questo Sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Licenza Creative CommonsScuola Materna . NET di scuola-materna.net è distribuito con
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.