Stampa questa pagina
Giovedì, 08 Giugno 2017 16:30

Percorso "emozioni" In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)

Un nuovo percorso è sempre carico di emozioni ma i ricordi del vecchio sentiero ci possono fare compagnia e aiutare.

Per questo motivo cercherò di riassumere brevemente il cammino percorso in quest'anno scolastico dai vostri figli e figlie perché insieme a loro possiate ricordare e non dimenticare. Tre sono stati i grandi interessi dei bambini e bambine del gruppo : le emozioni,le storie , il maschile e il femminile. All'inizio dell'anno scolastico mi sono trovata, inaspettatamente, ad essere l'insegnante referente di questo gruppo e la prima necessità era di conoscerci a vicenda per poter instaurare un rapporto di fiducia e di stima reciproca.

Per questo motivo ho scelto di dare molto spazio al momento del cerchio dove ogni bambino e bambina  poteva trovare il tempo per raccontare di sè ed ascoltare gli altri. Contemporaneamente ho proposto dei giochi piacevoli e divertenti dove le emozioni erano protagoniste dei nostri vissuti. Da qua è nata la necessità di evidenziare e rendere visibile a tutti cosa intendevamo per .

I lavori svolti in merito a questi argomenti sono stati esposti nel corridoio della scuola per lungo tempo e penso che ogni genitore ne abbia preso visione. Per me è stato interessante osservare come i preconcetti sono già presenti a questa età, infatti la felicità è stata descritta e in seguito raffigurata al femminile mentre la rabbia è stata identificata nel maschile.

La tristezza è un sentimento ancora difficile per loro da identificare, forse perché è un'emozione che si evita di far vivere ai piccoli. Questo percorso ha permesso a tutti i bambini e bambine del gruppo di conoscersi meglio e mi ha offerto l'opportunità di cogliere altri argomenti da elaborare con gli alunni.

Non mi soffermo ulteriormente sulle storie inventate dal gruppo<> perché prenderete sicuramente visione del libro elaborato durante quest'anno scolastico per questo interesse. Mi occupo invece del percorso svolto dai vostri figli e figlie sulla loro identità maschile e femminile. Ancora dai primi giorni notavo una netta scissione tra gli alunni, nessuno giocava con l'altro sesso, i loro discorsi erano sempre pieni di confronti e di negatività per il diverso da sé. Io ho sottolineato questo loro atteggiamento cercando di evidenziarlo per poterlo sviluppare, leggere e comunicare la difficoltà che aleggiava.

Dal primo momento di forti contrasti e di evidenti schieramenti si è giunti ad una chiara e semplice definizione di maschile e femminile trovando diversità, uguaglianze e il positivo di ogni parte.

Ora il gruppo sottolinea spesso l'argomento ( es. maestra, guarda siamo seduti separati) ma si sente nel loro dire un certo orgoglio di appartenenza senza essere  avversità o negazione. Io ho osservato con emozione le loro conquiste e sono orgogliosa di vederli crescere e auguro a tutti un cammino pieno di felici scoperte.

Oltre a questi interessi si sono intrecciati altri impegni importanti durante l'anno scolastico :- il progetto Arcobaleno

- la continuità con la scuola elementare
- il quaderno - diario
- le uscite
- le feste

Per in primo punto, avete visto dal vivo il risultato di questo percorso sonoro dei vostri figli e figlie quando l'esperto vi ha resi partecipi dell'esperienza con una piacevole rassegna di giochi musicali.
Io, come insegnante, ho ricalcato e sviluppato in tutti i campi d'esperienzale proposte operative che il musicologo proponeva agli alunni\e  e tutti hanno raggiunto gli obbiettivi prefissati. La continuità con la scuola elementare si è svolta in quattro incontri. Al primo appuntamento ci attendevano dei bambini della v° elementare che ci hanno condotto a visitare tutti gli ambienti scolastici scoprendo così uguaglianze e differenze con la scuola materna.

Gli altri incontri si sono svolti con la sezione I° A e l'argomento collante dell'esperienza è stata la storia della" gabbianella e il gatto" che ci ha accompagnato alla scoperta di nuovi amici e del clima scolastico futuro. Tutto questo per alleviare ansie e paure che il bambino e la bambina possono crearsi nell'attesa de futuro passaggio alle scuoleelementari.
Durante questi incontri si sono svolte attività di conversazione in cerchio,giochi motori di collaborazione, uso della lavagna, differenze e uguaglianze dei nostri nomi, cartellone delle preferenze dei personaggi della storia,disegno personale seduti al tavolino.

Tutti gli alunni hanno partecipato con interesse alle attività  svolte senza particolari manifestazioni di rifiuto o ansia. Il quadernone è stato il nostro compagno per tutto l'anno scolastico accogliendo i nostri disegni degli eventi importanti da noi vissuti in modo che sfogliandolo con i nostri genitori possiamo ricordare e non dimenticare la nostra storia. Inoltre il quaderno ci è servito a prendere possesso di strumenti nuovi come la matita, la gomma, i pastelle e la sequenzialità delle pagine. Le uscite per visite didattiche sono state molteplici e tutte hanno riscosso l'interesse e l'entusiasmo dei bambini e bambine.

Le feste e i lavoretti hanno inoltre scandito il tempo dell'anno solare impegnandoci ulteriormente ; ricordiamo Natale, carnevale, la festa musicale, la festa del papà,Pasqua, la festa della mamma, la festa finale. Questi sono eventi visibili e verificabili immediatamente anche da voi genitori, ma ci sono molte e innumerevoli attività che nello scorrere della vita scolastica si attuano senza essere visti ma che richiedono tempo e dedizione da parte di noi insegnanti. Ne cito alcune : l'autostima, l'autonomia, la socializzazione, il rispetto delle idee, l'ascolto attivo, l'avviamento alla lettura,la creatività, ecc..ecc..Inoltre si sono sviluppate tutte le attività inerenti ai" Campi di esperienza "prefissati dai nostri orientamenti
didattici :
  • il corpo e il movimento
  • i discorsi e le parole
  • lo spazio, l'ordine e la misura
  • le cose il tempo e la natura
  • messaggi, forme e media
  • il sé e l'altro
  • religione cattolica
  • Sperando di non avervi annoiato nella lunga descrizione dell'anno scolastico trascorso con i vostri figli e figlie ( non potevo essere più sintetica di così) colgo l'occasione per salutarvi e per ringraziarvi della collaborazione e della fiducia che avete avuto nei confronti di questa scuola materna innovativa.
Letto 56267 volte Ultima modifica il Martedì, 13 Novembre 2018 12:43

Ultimi da Scuola dell'Infanzia

Articoli correlati (da tag)